Perchè il Microcappotto funziona?

Al giorno d’oggi si parla molto di nanotecnologia, cioè di una tecnologia nuova che progetta ed utilizza “oggetti” di dimensioni nanometriche

(1 nanometro = 1 miliardesimo di metro)

Il MICROCAPPOTTO è un’alternativa al cappotto ad alto spessore, è un altro modo di isolare un edificio ma che porta allo stesso obiettivo: RISPARMIARE ENERGIA!

Si utilizzano le tecnologie più avanzate con lo scopo principale di non dover snaturare l’edificio e sostenere costi inutili, si evitano inoltre i problemi tipici di un isolamento ad alto spessore.

I risultati che si ottengono sono simili, ma si raggiungono da due diversi approcci.

I termo-rivestimenti nanotecnologici sono a basso spessore: da1 mm a 10 mm.

La tecnologia di questi materiali deriva dalla ricerca spaziale, dove questi materiali sono impiegati per proteggere le navicelle spaziali dal calore estremo che devono affrontare nei viaggi.

NON C’E’ QUINDI DA STUPIRSI CHE QUESTI MATERIALI SIANO EFFICACI, si consideri che vengono abitualmente utilizzati per ridurre le dispersioni di calore nei circuiti vapore industriali, dove nei tubi si raggiungono temperature di 160°C.

Perché funziona?

La resistenza alla conduzione di calore espressa dalle microsfere è composta di diversi fattori:

•             dalla riflessione superficiale delle sfere

•             dalla resistenza di conduzione di calore grazie al vuoto che si trova all’interno delle sfere

•             dalla riflessione dell’interno della sfera

•             dalla parete della sfera che resiste alla conduzione di calore

Il prodotto penetra la porosità del materiale che normalmente si usa in edilizia (porosità in micron) e crea una struttura a forma di reticolo che riveste tutto il materiale in profondità (nano tecnologia) e lo rende diverso strutturalmente. Questa tecnologia permette di raggiungere risultati migliori con strati di materiali molto più sottili, rendendo le applicazioni più semplici.

L’efficienza del termo-rivestimento non è solo determinata dalle microsfere. Le microsfere non possono essere considerate “polvere magica”, se noi mescoliamo le microsfere in una normale vernice la protezione termica non può essere raggiunta.

La perfetta composizione del legante innovativo, oltre ad una serie di additivi speciali, sviluppati dopo 5 anni di ricerca, sono fattori che assicurano al termo-rivestimento  di raggiungere il pieno risultato, cioè microsfere che si dispongono nel modo più efficiente per la protezione termica.

Il termo-rivestimento  può essere applicato all’interno ed all’esterno. La corretta selezione dei componenti e il mantenimento di alti standard qualitativi, garantiscono l’efficienza ottimale e la qualità permanente della qualità del prodotto.

•             E’ a base d’acqua;

•             È ecologico;

•             È a base di un copolimero legante che é conforme alle future regole dell’Unione Europea;

•             È composto di diversi componenti ausiliari che migliorano le caratteristiche del materiale;

•             È composto di microsfere con vuoto interno.

•             L’effetto della protezione termica del prodotto risulta dall’ultimo componente elencato;

•             Durante la produzione delle microsfere all’interno si sviluppa il vuoto.

Le microsfere dispongono di ottima resistenza al calore e alla pressione.