La Stanford University realizza un sistema di isolamento termico dello spessore di 10 atomi!

La nanotecnologia, rappresentata ai suoi massimi livelli dalla Stanford University di Palo Alto (San Francisco), raggiunge un nuovo traguardo. Hanno infatti creato un sistema di isolamento termico, per apparecchiature elettriche, dello spessore di pochissimi nanometri (50 mila volte meno dello spessore di un foglio di carta).

Le applicazioni saranno soprattutto nei microprocessori, che generano calore e quindi necessitano di scudi termici che occupano spazio. Quindi la miniaturizzazione degli apparati elettronici potrà aumentare ulteriormente, rendendo ancora più compatti smatrphone, laptop ecc.

Un nuovo passo verso un mondo sempre più nanotecnologico. E pensare che alcuni tecnici nel settore edile continuano a utilizzare materiali poveri ad alto spessore per isolare gli edifici…