Isolamento termico: alto o basso spessore?

La sonda Parker Solar Probe si sta avvicinando al sole. E’ già arrivata a una distanza minima mai raggiunta in precedenza e nei prossimi anni arriverà così vicino al sole da poterlo studiare come mai fatto finora.

Come può resistere questa sonda ai 2 mila gradi a cui viene sottoposta durante la missione? Grazie allo speciale scudo termico della NASA. Qual è lo spessore di questo eccezionale scudo termico che resiste ai -240 gradi dello spazio esterno e ai + 2000 gradi del sole? 11,5 centimetri… Purtroppo tante persone continuano a pensare che siamo ancora negli anni ’50, quando stavamo solo progettando di andare nello spazio. Ma le cose sono cambiate e la tecnologia si è enormemente evoluta.

Oggi esistono materiali per l’isolamento termico impensabili fino a poco tempo fa. Purtroppo c’è chi nemmeno guarda i documentari di divulgazione scientifica alla televisione e rimane ancora fermo a 70 anni fa… Sono coloro che continuano a proporre l’isolamento termico delle case con il polistirene e i suoi derivati: spessori di 10-12 centimetri che costringono a lavori strutturali invasivi e costosi; materiali sintetici che generano umidità interna e danneggiano la salute; materiali infiammabili e molto fragili; materiali che diminuiscono la loro capacità di isolamento anno dopo anno e costringeranno a ingenti costi di smaltimento a fine vita.

PRIMA DI ACQUISTARE QUESTA TIPOLOGIA DI PRODOTTI PENSATECI SU!