Il mondo sempre più verso le rinnovabili

Mentre la Cina incentiva l’innovazione nel fotovoltaico, l’Europa non sta a guardare.

L’obiettivo di raggiungere il target Ue del 27% delle energie rinnovabili (abbinato al 40% di taglio delle emissioni di gas serra e del 30% di efficienza energetica) nel periodo 2021-30 costerà 2,9 miliardi l’anno di euro in meno del previsto, grazie al risparmio dovuto al calo dei costi della tecnologia per le rinnovabili di questi ultimi anni.

In questo nuovo contesto, l’esecutivo europeo dichiara come raggiungibile un obiettivo per le energie rinnovabili al 45% e per l’efficienza energetica al 40%. Con questi risultati i benefici per l’economia europea sarebbero notevoli: aumento del Pil, riduzione dei gas serra e maggiori importazioni.

E’ infatti in corso il negoziato sul pacchetto energia pulita, che vede Europarlamento e Commissione spingere verso obiettivi più ambiziosi rispetto a quelli dei singoli Paesi Ue. Si punta quindi a rendere il futuro prossimo sempre più GREEN con una ricaduta positiva non solo sull’ambiente ma sull’intero comparto economico.