Come scegliere l’inverter e gli altri componenti di un impianto fotovoltaico

Oltre ai moduli, anche gli altri componenti di un impianto sono importanti : l’Inverter giusto, i materiali elettrici di qualità (se si usano cavi troppo sottili si ha molta dispersione), le strutture portanti , fare la giusta progettazione dimensionando bene l’impianto, saper fare l’installazione!! ecc ecc

L’inverter, ad esempio, non dura 20 anni, si rompe sempre prima. Ma se si prende un inverter di qualità, questo dura oltre 10 anni.

Nel nostro settore inoltre si usano a volte inverter di derivazione industriale, poco adatti all’utilizzo fotovoltaico.

Infatti questa tipologia di inverter è caratterizzata da un voltaggio di attivazione elevato (es. 380 V); ciò significa che fino a quando l’irraggiamento solare non è consistente l’inverter non accende l’impianto.

Quindi un inverter sbagliato può portare ad un impianto che funziona per un periodo di tempo ridotto facendo perdere produzione e di conseguenza ricavi.

Il vostro consulente dovrà essere in grado di consigliarvi uno dei molti inverter di qualità presenti sul mercato!

ALLA PROSSIMA PUNTATA: l’importanza della progettazione