Pompe di calore Pavia

Come funziona una pompa di calore?

 La pompa di calore è utile sia per i periodi più freddi dell’anno, che per i mesi estivi più caldi. Infatti, dotare la propria abitazione di tale macchina significa godere di grandi benefici per quanto riguarda il comfort climatico domestico. In inverno la pompa di calore riesce, prendendo da sorgenti esterne il calore, a riscaldare qualsiasi ambiente, immagazzinando il calore, per poi rilasciarlo all’interno. In estate, invece, la pompa di calore veste gli stessi panni di un normale frigorifero. In che senso? Semplicemente perché offre la possibilità di invertire il ciclo, in modo tale da trasformare il calore prelevato in aria fresca.

Detto così non sembra essere molto chiaro, quindi, proviamo a descrivere il corretto funzionamento di una pompa di calore. Ogni pompa presenta un sofisticato circuito chiuso (cambia a seconda delle dimensioni della macchina) all’interno del quale circola un fluido refrigerante, il quale passa dalla fase liquida a quella vaporosa e viceversa. Prelevando il calore da diversi sorgenti (aria, acqua, suolo) riesce a sfruttarlo anche se è decisamente inferiore (in caso venga utilizzata per riscaldare gli ambienti) rispetto a quello dello specifico ambiente da riscaldare.

Con l’aiuto dell’energia elettrica, che permette il corretto funzionamento della pompa di calore, viene aumentata l’energia contenuta nel fluido, che si prepara alla cosiddetta condensazione. In seguito, passando nuovamente dalla fase liquida allo stato di vapore, il fluido refrigerante cede il calore utile all’impianto di riscaldamento. In pratica, si tratta di un ciclo chiuso che prevede diversi passaggi di stato del liquido, grazie ai quali è possibile incamerare, trasformare e rilasciare il calore necessario. Ciclo che è possibile invertire a seconda dello scopo da raggiungere, cioè se finalizzato al riscaldamento degli ambienti, ovvero al raffrescamento.

Come detto, la pompa di calore necessita dell’ausilio della corrente elettrica per funzionare: non si rischia di far salire troppo la bolletta? Assolutamente no, poiché grazie alle nuove tecnologie utilizzate per le pompe di calore di ultima generazione, il rapporto tra consumo elettrico e resa della macchina è di circa 1:4. Una resa che potrebbe salire ancor di più, sfruttando l’ulteriore abbassamento dei consumi elettrici, quando la pompa di calore è collegata direttamente ad un impianto fotovoltaico.

È questa la soluzione migliore per sfruttare a pieno sia le potenzialità del fotovoltaico, sia quelle di una pompa di calore: massima resa e consumi ridotti al minimo. Una delle soluzioni che le aziende di Pavia specializzate consigliano ai clienti: il miglior modo possibile per rendere la propria casa energeticamente perfetta.

[button href=”http://savenergy.it/contatti/” colorstart=”#000000″ colorend=”#FFFFFF” colortext=”#FFFFFF” icon_size=”16″ class=”” target=”” color=”” align=”vertical” width=”large” icon=”” ]CONTATTACI[/button]

 

 Vedi anche Milano, Piacenza, Lodi, Cremona