Pompe di calore Parma

Rendimento e prezzo delle pompe di calore

Che cos’è una pompa di calore? Si tratta di una macchina elettrica che sfrutta il ciclo termodinamico del fluido refrigerante presente in uno speciale circuito, per trasferire il calore da una sorgente a bassa temperatura (aria, acqua, suolo) ad un altro ambiente con una temperatura più alta. In pratica, la preziosa energia termica presente nelle sorgenti indicate, può essere sfruttata in modo perfetto per riscaldare un’abitazione, per la produzione di acqua calda, ovvero per raffrescare gli ambienti domestici. L’altra forma di energia che viene sfruttata per il corretto funzionamento dell’impianto è quella elettrica, che serve unicamente per azionare la pompa (le pompe di calore elettriche assicurano una resa maggiore rispetto a quelle a gas).

Un ottimo sistema per sfruttare energia rinnovabile, ma qual è il rendimento delle pompe di calore? Per calcolare il rendimento di queste macchine, sempre più utilizzate per aumentare il comfort domestico, è necessario analizzare il rapporto tra energia consumata (per azionare l’impianto) e energia prodotta. Le pompe di calore elettriche presentano un coefficiente pari a 4: con un solo kilowatt di elettricità è possibile produrre circa 4 kilowatt di energia termica. Davvero niente male: i consumi si abbasseranno notevolmente e l’efficienza energetica della casa sarà maggiore.

Quanto costano le pompe di calore? Sicuramente, per dotare la propria casa di un impianto di ultima generazione con pompa di calore, non bastano pochi spiccioli, ma neanche cifre esorbitanti. La spesa è sostenibile, grazie anche agli incentivi e alle diverse agevolazioni fiscali riconosciute: le pompe di calore rientrano nella speciale categoria dei sistemi che sfruttano energia rinnovabile. Inoltre, la spesa iniziale è facilmente ammortizzabile grazie ai consumi che si abbassano del 40% (in caso di impianti particolarmente efficienti anche del 60%). Traducendo il tutto in cifre, la spesa minore è quella per le pompe di calore aria-aria (250/700 euro a kilowatt), mentre quella più alta è relativa agli impianti geotermici (circa 800/1500 euro a kilowatt). Poco superiore, rispetto alla prima tipologia, è la spesa da sostenere per le pompe di calore aria-acqua: tra i 300 ai 900 euro a kilowatt.

Nel momento in cui si decide di trasformare la propria casa, ovvero di dotare l’immobile in costruzione di un impianto con pompa di calore da considerarsi come principale, è possibile godere sia dei benefici prima indicati, sia del Conto Termico. Basta rivolgersi ai professionisti che operano a Parma, per scoprire come rientrare in questa privilegiata categoria e ottenere benefici incredibili.

[button href=”http://savenergy.it/contatti/” colorstart=”#000000″ colorend=”#FFFFFF” colortext=”#FFFFFF” icon_size=”16″ class=”” target=”” color=”” align=”vertical” width=”large” icon=”” ]CONTATTACI[/button]

 
Vedi anche Modena, Reggio Emilia, Piacenza, Cremona