Pompe di calore Modena

Quale pompa di calore scegliere? Ecco le principali tipologie

Le pompe di calore si differenziano in base a quella che è la sorgente dalla quale prelevano il calore. Le pompe di calore migliori, che è possibile trovare in commercio, anche presso le aziende specializzate di Modena, sfruttano il calore dell’aria, del suolo o dell’acqua. Sono queste le tre sorgenti che permettono la netta distinzione delle tipologie di pompe di calore.

Ma, quale scegliere? La scelta deve basarsi principalmente su di un fattore principale, cioè la temperatura della fonte di calore. Infatti, per un corretto funzionamento delle pompe è necessario che la temperatura sia abbastanza elevata: un requisito che permette di sfruttare a pieno regime l’impianto. Quanto appena detto, però, non basta per scegliere la pompa di calore ideale in tutta tranquillità, poiché subentrano ulteriori fattori. Infatti, anche lo spazio è un elemento da prendere in considerazione per essere sicuri di aver fatto la giusta scelta. Un elemento da analizzare sotto un duplice punto di vista:

  • Per una definizione in senso stretto di spazio si intende, restando nel tema pompe di calore, la disponibilità di un grande ambiente ove collocare in tutta sicurezza l’impianto, rispettando le norme di riferimento;
  • In senso lato, lo spazio può essere inteso anche come un luogo abbastanza isolato, dal punto di vista acustico, per ovviare alla rumorosità dell’impianto quando in funzione.

Veniamo, dunque, alle diverse tipologie di pompe di calore, che possono distinguersi in base al loro utilizzo, nel qual caso si potrà distinguerle in monovalente o bivalente. Una distinzione che dipende dalla modalità di sfruttamento dell’impianto: nel primo caso la pompa di calore rappresenterà l’unica fonte di riscaldamento della casa; nel secondo caso, invece, sarà abbinata ad altri impianti (la scelta più gettonata).

Facendo un piccolo passo indietro, all’inizio abbiamo detto che le pompe di calore si differenziano in base alla sorgente:

  • Pompe di calore aria-aria: prelevano il calore dall’aria dall’esterno, riscaldandola e immettendola in un ambiente chiuso.
  • Pompe di calore ad acqua: il funzionamento è simile a quello delle pompe ad aria, con la differenza che la sorgente è rappresentata dall’acqua, che tende a mantenere una temperatura costante nel tempo.
  • Le pompe di calore geotermiche: sono invece quelle che utilizzano il terreno o le falde acquifere come fonte di calore. È questa la tipologia che garantisce la resa maggiore.

Valutati gli elementi di cui prima e la tipologia di pompa di calore che meglio si adatta alle proprie esigenze è possibile scegliere senza paura, ma sempre affidandosi ai consigli dei professionisti del settore.

[button href=”http://savenergy.it/contatti/” colorstart=”#000000″ colorend=”#FFFFFF” colortext=”#FFFFFF” icon_size=”16″ class=”” target=”” color=”” align=”vertical” width=”large” icon=”” ]CONTATTACI[/button]

Vedi anche Milano, Lodi, Cremona, Pavia